Benvenuti a tutti in questo piccolo lido di mia proprietà.

Come troverete spiegato più nel dettaglio nel file di download dell’opera, Arcana Tales si basa su alcuni concetti ben precisi. Il primo di questi è quello di creare una sorta di simbiosi tra le mere regole tecniche e l’aspetto interpretativo, motivo per cui tra le altre cose un aspetto fondamentale della creazione del personaggio riguarda la costruzione del suo background come primo passo fondamentale.

L’idea è quella di fornire un Ruleset articolato nella costruzione del personaggio. Ma al tempo stesso permetta ai giocatori di dare sfogo alla loro fantasia interpretativa. Comprendo che leggendo il regolamento potrebbe non essere così, anzi risultare piuttosto complicato. In fondo, chi è che usa fattori di moltiplicazione anziché semplici addizioni per le statistiche di riferimento? Credo e spero che questa sia solo la facciata esterna, ma io stesso non ne sono sicuro. Per il semplice fatto che non sono mai riuscito a testare Arcana Tales nell’ambito di una campagna di gioco cui portare i personaggi fino al livello massimo.

Dannate regole di gioco

Trovo quasi comico l’aver elaborato un Ruleset quando io stesso da anni reputo le regole alla stregua di un orpello inutile per un GdR. Le sessioni di gioco in cui ho raggiunto il mio apice interpretativo sono state nel gioco via forum. Oltre ad avere tempo per scrivere le azioni del personaggio, si giocava senza neanche una regola, se non quelle dettate dal buon senso. Tutto si basava sulla narrazione, la teatralità, le battute e il motivo delle scelte effettuate (più che delle scelte stesse). Il giocatore aveva anche un minimo di controllo sull’evoluzione degli eventi attorno a lui, cosa che di solito è sola competenza del Master. E questo creava ulteriori motivi di spunto per il progresso del gioco.

D’altro canto ho sempre avuto più una mente analitica che estroversa (non che la cosa si traduca in un alto quoziente intellettivo). E ho sempre avuto una passione per i giochi in tutte le sue forme, lo studio delle loro meccaniche e la ricerca per sfruttarle al meglio per vincere. Fermo restando che un GdR non si basa sul concetto di vincere o perdere. Per questo lo scopo di fondo è sempre stato quello di creare qualcosa che fondesse i due elementi assieme: regole e aspetto interpretativo. Spero di esserci riuscito.

Struttura del sito

Mi sono sempre chiesto perché nessuno mai sul proprio sito fornisca poche e precise indicazioni su come sia strutturato. A me sembra una cosa dovuta ai lettori… ma forse io sono strano (o magari i lettori devono soffrire per cercare quello che vogliono).

L’Antro del Drago, sezione in cui siamo ora, è la parte Blog del sito. Tra le varie cose, molti articoli saranno di spiegazione concettuale di alcune regole e di come ho pensato debbano essere utilizzate. Giusto per confondervi le idee (sono comunque una carogna) considerate il Punteggio di Abilità nell’uso di una qualunque arma. Si tratta del punteggio che, come capirete, si usa per determinare se i propri colpi vanno a segno, ma attenzione. Non troverete mai scritto che è il punteggio di Tiro per Colpire, ma di Abilità nell’uso dell’arma.

Tornando indietro, l’Home Page è la pagina di presentazione del sito, ma anche dove potete trovare i link alle pagine dove si trova tutto il materiale da me pubblicato che reputo “ufficiale”, per così dire. Questo progetto NON HA fini di lucro, non si richiede alcun tipo di donazione ed è tutto scaricabile gratuitamente e condivisibile, entro i confini della licenza Creative Commons 4.0 (di cui trovare dicitura in ogni pagina del sito, in fondo).

La sezione Multiverso (si, sono estremamente originale) è dedicata agli adattamenti del Ruleset di Arcana Tales ad altre ambientazioni di gioco, in particolare a quelle più note. Giusto per fare esempi banalissimi, potrebbe trattarsi di Game of Throne, Star Wars, il Signore degli Anelli. Questo implicherebbe in particolare la creazione di un set di Abilità ad hoc, oltre alla creazione di equipaggiamenti specifici (normale o “particolare” che sia) ed eventualmente poteri di tipo magico o assimilabili alla magia.

Infine, giusto per distruggere la mia autostima ho creato, ma non ancora aperto al pubblico, un Forum. Al momento ha funzioni basilari e se tutto va come penso (l’ottimismo è il sale della vita) ci saranno solo i miei messaggi, anzi: il solo messaggio del regolamento. Ma nel caso si creasse interesse intorno ad Arcana Tales, fornirebbe un punto di aggregazione e ritrovo. O forse ho solo manie di grandezza potendo essere l’Amministratore unico.

In conclusione…

Questo spazio web è prima di tutto un impegno. Nei miei confronti e nei riguardi di chi mai passerà di qui, anche fosse solo una persona… almeno una concedetemela. Spero di riuscire a mantenerlo, anche di fronte alla certa delusione di rimanere l’unico a leggere quello che scrivo… ho già detto che sono un inguaribile ottimista? Me lo dice anche l’astrologo che lo sono per natura le persone nate sotto il segno del Sagittario. E probabilmente avrete già notato come non abbia capacità di scrittura da queste poche righe. Ma forse è meglio evitare di fasciarsi la testa prima di essersela rotta.

Buona lettura a tutti.

“Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni, e nello spazio e nel tempo d’un sogno è raccolta la nostra breve vita”.
(William Shakespeare)

“L’arte rende tangibile la materia di cui sono fatti i sogni.”
(Anonimo)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *